365 il profumo prezioso come un capo di alta sartoria

Con 365 di Les Folies Du Parfum si omaggia il Vate e la sua eccentricità da "Animale di lusso". Come le sue vestaglie, una per ogni giorno dell'anno, 365 ha un'evoluzione e persistenza che dura a lungo fecendosi riconoscere immediatamente come un nuovo vestito sartoriale.

Con 365 di Les Folies Du Parfum si esprime il carisma privato e personale di D'Annunzio

Come le sue vestaglie: una per ogni giorno dell’anno. Una delle tante eccentricità del Vate. Che mandava le sue camicie a stirare a Londra.

D’Annunzio aveva per il suo abbigliamento un’attenzione maniacale: lo disegnava personalmente, arrivando a disegnare anche quello delle sue amanti.

Sceglieva le stoffe personalmente, dando al tessuto un’importanza concettuale.
Vero precursore del Made in Italy, promotore dell’Alta Sartoria Italiana, non a caso fu definito “Animale di Lusso”.

Il suo carisma, il suo magnetismo, si esprimevano anche attraverso questa cura dei dettagli, attraverso la sua sfolgorante eleganza che nel profumo 365 viene dichiarata sotto ogni forma.

Un fragranza, quella di 365, che parte dall’essere mistica e segreta per poi rivelarsi, a chi l’ascolta, come una fragranza erotica e carnale.

Una fragranza, quella di 365, che emana sentori persistenti e duraturi con note balsamiche,  chypre e di incenso. Il tutto crea un profumo fumoso e sacro.

365 è incastonato in un flacone di vetro lavorato, dal colore blu notte, con tappo dotato di calamita, realizzato a mano in Italia. Il tutto inserito in un esclusivo cofanetto in legno pregiato che rende l’oggetto fruibile anche per una seconda vita.

Formato: 100 ml.

«Gabriel Nuntius Vestiarius Fecit»

Un laboratorio di sarte e di modiste laboriosissimo

D’Annunzio era un uomo molto elegante e raffinato, che aveva un grande senso dell’estetica e dell’arte.

Egli curava moltissimo la sua immagine, e spesso indossava abiti molto sofisticati e di alta moda.

Amava la moda, e fu un grande sostenitore dei designer italiani del suo tempo. Era amico di molti stilisti importanti, tra cui Mariano Fortuny, il famoso designer veneziano noto per le sue creazioni in seta.

D’Annunzio credeva che l’eleganza fosse una questione di stile personale e non necessariamente di seguire le tendenze del momento.

"La moda passa, lo stile resta".

Vesti magiche

Immagino e compongo delle stoffe decorative e delle vesti per signora, come Poiret

Stoffe ricercate, a tal punto da far impreziosire ogni sua creazione. Le toccava, le accarezzava e le palpava pesandone la trama, consapevole che quel tessuto sarebbe stato indossato da donne che lo attiravano.

Sete fantasiose, rigorosamente blu o rosse, D’Annunzio era molto orgoglioso delle sue creazioni a tal punto da poter essere considerato un desiner di moda di altri tempi.

Le sue Vesti Magiche erano destinate ad incontri amorosi e spesso pieni di passione estrema che il Vate colmava con richieste alle sue donne di dress code specifici e con forti richiami femminili concludendo ogni incontro con la frase  «Ti amo perché ti creo».

Dalla raffinatezza estrema era capace di prendere abiti sartoriali considerati insignificanti e modificarli a suo piacimento, reinventandoli e stravolgendo l’idea di stile dell’epoca.

«Tutto in te era sottile, leggero e trasparente come il tessuto che porta il nome di tulle»

Una vita inebriata dai profumi che inspirava dalle sue donne.

Io sono l’opera d’arte di se stesso

Camicie di altissima manifattura, che sembrano tutte uguali ma che al tocco cambiano tessuto. Prevale la seta sul cotone, sono perfette di gradazione colore, dall’essere un po’ maniacale. Cravatte pressoché uguali.

Pigiami in seta, migliaia di mutande e vestaglie per concludersi con smoking raffinati e pregiati.

Le famose stoffe vittoriane create dal Vate con tessuti in oro e argento con motivi come quello con i segni zodiacali, splendidi e raggianti.

“L’educazione estetica del mio spirito mi trascina irresistibilmente al desiderio e all’acquisto di cose belle.”

Note olfattive di 365

Scopri come viene percepita la fragranza con l’applicazione del profumo. Testa, cuore e fondo creano sensazioni uniche.

Primo contatto

Pepe Rosa, Mirtillo, Lavanda, Aranci

Identità

Incenso, Fiori Bianchi, Ambra, Benzoino

Persistenza

Musk, Vetiver, Legno di Cedro, Patchouli

Profondo, ricco e sensuale. Fumoso, morbido ed orientale. Avvolgente.

365 di Les Folies Du Parfum ha una nota di testa vivace e fresca, caratterizzata da una combinazione di pepe rosa, mirtillo e arancio. La lavanda conferisce una nota aromatica leggermente erbacea che aggiunge profondità alla fragranza.

La nota di cuore della fragranza è più ricca e sensuale, con l’incenso come nota principale, che conferisce un tono leggermente fumoso e sacro alla fragranza. I fiori bianchi aggiungono un carattere floreale alla fragranza, mentre l’ambra e il benzoino conferiscono una morbidezza e una sensualità orientale.

La nota di fondo della fragranza è profonda e terrosa, con il muschio e il vetiver che aggiungono una sensazione muschiata e legnosa. Il legno di cedro e il patchouli contribuiscono a questa sensazione terrosa, aggiungendo un tono legnoso e speziato alla fragranza. Nel complesso, questa fragranza è calda, avvolgente e sensuale.

 

Famiglia olfattiva

Chypre, Oriantale, Balsamico

"Oser, Vouloir, Savoir, Se Taire"

Osare, Volere, Sapere, Tacere

Luisa Casati Stampa
Contattaci

Hai una profumeria o un negozio di moda?

Mettiti subito in contatto con noi. Ti forniremo tutte la informazioni necessarie per poter inserire la nuovissima linea di profumi artistici Les Folies Du Parfum all'interno del tuo negozio o profumeria.

Accettando, dichiaro di essere a conoscenza che i miei dati personali verranno trattati da Maison Trading Srl in conformità con il Regolamento (UE) 2016/679 con le modalità descritte nella Privacy Policy. Inviando il messaggio confermi di voler ricevere informazioni di carattere commerciale.

Carrello della spesa

0
image/svg+xml

No products in the cart.

Continua gli acquisti